Eventi interessanti in giro a cura di Gregory Lorefice


 Siracusa, “Natale ai villini”: entro il 28 novembre la presentazione delle domande

La partecipazione è aperta ad operatori professionali, artigiani, operatori non professionali ed artisti che creano manufatti frutto del proprio ingegno.

natale_addobbi

“Natale 2017 ai Villini” è la manifestazione  che si terrà dal 7 al 24 Dicembre al Foro Siracusano con lo scopo di animare un’area da rivalutare, e promuovere esposizione e vendita di oggetti natalizi.

Circa 40 gli spazi espositivi, ciascuno  da 6 mq destinati a specifiche categorie merceologiche: presepi artigianali, figure ed accessori, giocattoli, candele ed oggetti in cera, prodotti dell’artigianato artistico, in cartapesta, legno, vetro, metallo, paglia, cuoio, tessuti; sculture di pasta sale, ceramica, terracotta, minerali, pietre dure, sculture in legno, stampe, quadri, libri, ricami, pizzi, merletti, articoli natalizi provenienti da altri Paesi, alberi di Natale, stelle ed addobbi; piantine da giardino ed aromatiche, decoupage, articoli in ferro battuto, ballon art, ceste in vimini, fino alle giostrine.

Termine per presentare le proposte è fissato per le 10 del 30 novembre.

Siracusa, Capodanno 2018 in piazza Duomo: a 40 giorni dall’evento il Comune alla ricerca di organizzatori

Attività produttive

DEF_BrochureTavola Rotonda Autismo 25/6/2016 Siracusa,    Camera di Commercio

MODICA  seminario autismo maggio 2016, Domus Petri

 

 

Il nuovo centro per la riabilitazione dei bambini autistici punta ad essere un riferimento per il Sud Italia

Sarà gestito dall’Unità di ricerca Isasi (Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti) del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche), nella sede dell’Istituto Marino di Mortelle. In Italia esiste solo un’altra struttura simile, lo Stella Maris di Pisa
Lunedì, 30. Novembre 2015 – 14:02

L’Istituto Marino “Bosurgi Caneva” di Mortelle torna a vivere per rivoluzionare il concetto di ricerca applicata alla sanità. Una giornata importante, quella di oggi, per la città di Messina e, in generale, per il mondo della ricerca scientifica, con l’inaugurazione dei nuovi locali dell’Unità di Ricerca Isasi (Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti) del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) dedicata allo studio e alla riabilitazione dei disturbi dello spettro autistico. Una avanguardistica realtà resa possibile dalla generosa collaborazione con l’Amministrazione comunale di Messina che vede nascere nella città dello Stretto la seconda struttura italiana (dopo l’Istituto Stella Maris di Pisa) promotrice di avanzate tecniche di ricerca nell’ambito dell’autismo, attraverso l’applicazione del metodo terapeutico Smart-Me (Social-based Method for Adaptive Rehabilitation Treatment).

Presenti alla cerimonia di inaugurazione, il presidente del Cnr, Luigi Nicolais, il sottosegretario del Miur, Davide Faraone, il sindaco di Messina, Renato Accorinti, il direttore generale dell’Irccs Stella Maris di Pisa, Roberto Cutajar, e la rappresentanza dei professori del  Cnr: Pietro Ferraro, Corrado Spinella, Giovanni Pioggia, Liliana Ruta, Paolo Annunziato e ancora Maria Luisa Scattoni, per l’Istituto Superiore di Sanità, il professore Antonio Persico per l’Università di Messina ed il presidente dell’Associazione “La linea curva – Persone e Autismo”, Luca Donato.

Sconfiggere il senso di solitudine e di impotenza che spesso affligge le famiglie interessate da questa condizione e cercare di garantire un concreto processo di adattamento alla quotidianità: questi gli obiettivi principali dei ricercatori del Cnr. Tante le professionalità coinvolte in questa ambiziosa realizzazione: neuropsichiatri infantili, psicologi e terapisti della riabilitazione somministreranno le terapie sperimentali – in maniera del tutto gratuita – e accompagneranno le famiglie e i bambini in un percorso terapeutico rivoluzionario, in interni accoglienti e domestici, distanti dall’asettica neutralità degli usuali ambienti clinici.

“Sono molto onorato di essere qui, oggi”, ha dichiarato il sottosegretario Davide Faraone. “In passato avevo avuto modo di conoscere l’Istituto Stella Maris di Pisa e sono estremamente orgoglioso che sia la Sicilia ad ospitare una nuova struttura modello per l’intero Paese. Non era scontato un luogo come questo, rivolto ad una disabilità così particolare come l’autismo, una condizione che spesso non segna tanto i volti dei ragazzi e delle ragazze che ne sono interessati, quanto quelli delle famiglie che, spesso, si ritrovano sole ad affrontare i problemi della quotidianità”.

Orgoglio e commozione anche nelle parole del professor Luigi Nicolais, presidente del Cnr: “Sono orgoglioso di essere presidente di un ente che è in grado di fare ricerca, una ricerca che non resta chiusa nei laboratori ma che aiuta concretamente lo sviluppo del Paese”.

Grande entusiasmo e fervida partecipazione per la prima di un’occasione unica e importantissima per la città di Messina, destinata a candidarsi, definitivamente, polo di eccellenza per tutto il Meridione.

locandina : SIRACUSA EDU WEEK

I premi finali dell’As FilmFestival, realizzato da ragazzi con Sindrome di Asperger – premiati corti da Italia, USA, Iran, Cuba, Grecia, Spagna

Pubblicato il 16 novembre 2015 da Redazione Close-up

I premi finali dell'As FilmFestival, realizzato da ragazzi con Sindrome di Asperger - premiati corti da Italia, USA, Iran, Cuba, Grecia, Spagna

Si è conclusa a Roma, la terza edizione dell’As Film Festival, festival internazionale di cinema ed arti visive diretto da Giuseppe Cacace, curato dall’associazione Not Equal e realizzato con la partecipazione attiva di giovani nella condizione autistica e Sindrome di Asperger, che si è tenuto a ingresso gratuito presso il MAXXI Museo Nazionale delle arti del XXI secolo il 14 e 15 novembre. Due giorni fitti di proiezioni, incontri, performance teatrali, letture, con ospiti l’attrice e regista Valentina Carnelutti e l’attore e musicista Stefano Fresi. In programma un doppio omaggio allo scrittore Oliver Sacks, ma anche la performance teatrale Emoticons!, di Paolo Manganiello e Chiara Palumbo, che ha visto in scena 15 giovani attori nella condizione autistica. Premiati corti provenienti da Italia, USA, Cuba, ma anche Iran, Grecia e Spagna.

Ecco i premi finali della terza edizione dell’As Film Festival e relative motivazioni:

SEZIONE PUNTI DI VISTA
PREMIO MIGLIOR CORTO ITALIANO
BELLISSIMA di Alessandro Capitani [nella foto]

Per la semplicità, la freschezza e il modo diretto con il quale affronta temi importanti come la differenza tra essere e apparire, bellezza interiore ed esteriore, stereotipi di genere e aspettative personali narrati con grande attenzione alla messa in scena e alla scelta degli interpreti. E perché una favola può essere raccontata anche attraverso una storia reale.

SEZIONE PUNTI DI VISTA
MENZIONE SPECIALE
LA SEDIA DI CARTONE di Marco Zuin

Toccante e colorato documentario di narrazione che partendo dal reale riesce a costruire una storia esemplare di cura e inclusione.

PREMIO CONFRONTI – IL CINEMA COME RAPPRESENTAZIONE DEL SOCIALE
NAMNALA di Nacho Solana (Spagna)

Per la sua capacità di indagare nel sentimento umano. Forte è il richiamo al ruolo della memoria, senza dimenticarsi il progresso che oggi impone la sua velocità e ci indica la nostra inutilità. Emerge l’idea della società di oggi, dell’usa e getta, un materialismo che ha preso il sopravvento sul custodire e prendersi cura. L’attaccamento ai vecchi elettrodomestici di quei clienti, che ancora entrano nella vecchia bottega dell’“artigiano” sfiduciato, traccia un solco per una via d’uscita. Un allarme velato ci ricorda la nostra precarietà e quella della nostra memoria ormai “digitale” che stiamo archiviando e rischiamo di perdere. Nel gioco delle parti e dei soggetti emerge che solamente l’uomo, se vuole, può salvare sé stesso e la propria memoria per ritrovare fiducia oltre i pregiudizi e le paure narrate nelle nenie infantili. E poi c’è l’attuale dimensione del viaggio, la fuga per la salvezza, con la propria vita custodita in un “vecchio cofanetto” (la telecamera) grazie al quale, con l’aiuto di un altro uomo, con-dividere il perduto amore. Garbatamente, senza abusare di strategie d’effetto e con tanta umiltà il corto indaga nel dolore umano e nella fatica del vivere. Tutto, nell’armonia delle poche note sapientemente utilizzate, indica la strada per quell’umanità che pensavamo perduta. L’empatia è la via maestra.

SEZIONE PUNTI DI VISTA
PREMIO BEST INTERNATIONAL SHORT
YOUNAISY di Juan Pablo Daranas Molina (Cuba)

SEZIONE PUNTI DI VISTA
MENZIONE SPECIALE
SINGLE ROOM di Saman Namnik (Iran)

SEZIONE RAGIONEVOLMENTE DIFFERENTI
PREMIO SPECIALE DEL CINECLUB DEI RAGAZZI ASPERGER
CIRCLES di Jesse Cramer e Micah Levin (USA)
KNIGHTMARES di Nicholas Michael Holmes (USA)
THE ROUTINE di Dimitris Andjus (Grecia)

“ASFF – dichiara il direttore artistico e fondatore Giuseppe Cacace – è il primo festival cinematografico realizzato con la partecipazione attiva di persone che si riconoscono nella condizione autistica e nella Sindrome di Asperger. Un festival uguale agli altri, però diverso. ’Uguale’ perché, pur promuovendo una corretta informazione sul tema, non è un festival sull’autismo, ma un vero festival internazionale di cinema ed arti visive; ’diverso’ perchè, oltre a promuovere la cultura cinematografica, si serve del cinema come strumento di inclusione sociale. Nel corso dell’anno, i partecipanti al progetto si incontrano, vedono film, discutono di cinema in un contesto protetto, autism friendly, un cineclub permanente autogestito in cui possono nascere amicizie ed affetti. Il festival è solo l’ultima fase del percorso che arriva solo per chi si sente pronto. Il progetto li aiuta gradualmente a socializzare con coetanei nella condizione autistica, quindi ad entrare in contatto con persone neurotipiche, infine ad affrontare la collettività, fino a sentirsi parte attiva di essa”.

As Film Festival è un progetto ideato e realizzato da Not Equal con la collaborazione di Fondazione Maxxi e Confronti, sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, con il patrocinio e il contributo del Mibact – Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo, dell’Ang – Agenzia nazionale per i Giovani, della Ficc -Federazione italiana circoli del cinema e del Gruppo Asperger onlus. Media Partner: Rai

Per maggiori informazioni:
www.asfilmfestival.org
info@asfilmfestival.org
www.facebook.com/Asfilmfestival


Enregistrer au format PDF

NELLA

STESSA

Convegno Autismo: Del Diritto e della Pena

immagine articoloRoma, 15 novembre 2015, convegno gratuito sul diritto costituzionale, lavorativo e penale nello Spettro Autistico. Autodeterminazione, scelta, autonomia, immagine nei media…. [continua]

Corso di Formazione, Sassari 2015: Non solo abilitá Sociali

Iscrizioni aperte. Affettivitá, Amore, Amicizia, Sessualitá, Identitá nello Spettro Autistico e Sindrome di Asperger

Sassari, 12 dicembre 2015, una giornata formativa per affrontare temi e metodi che possano migliorare la vita affettiva delle persone con condizioni dello Spettro Autistico Lievi, verso sé stesse, gli altri e le persone care, Spazio Asperger ONLUS ed ANPA con Davide Moscone e David Vagni ISCRIVITI ORA! –

http://www.spazioasperger.it/sassari/index.php#iscrizione

“Dentro l’autismo”: presentazione del libro a Bologna

Il 26 novembre alle 16 Raffaella Faggioli presenta in Auditorium Enzo Biagi, presso la Biblioteca Sala Borsa, di Bologna, il libro Dentro l’autismo: l’esperienza di un clinico, la testimonianza di un Asperger.

Il libro affronta temi come la diagnosi, le difficoltà di comunicazione, i fraintendimenti, le forme di rigidità, i disturbi sensoriali, le difficoltà sociali e quelle quotidiane di chi convive, direttamente o indirettamente, con l’autismo, cercando di spiegare le percezioni di chi lo vive in prima persona.